Sei qui
Home > Lifestyle > Be_sign è il segno di Sabrina Persechino

Be_sign è il segno di Sabrina Persechino

fermo immagine finale sfilata Persechino

Sabrina Persechino, sfila ad Altaroma portando in passerella Be_Sign “tutto ciò che fai lascia il segno”, la collezione autunno inverno 2019/2020, un chiaro tributo ai codici della scuola Bauhaus.

Tuta intera in oro di sabrina persechino
Dalla collezione Be_sign,tuta intera

100 anni di Bauhaus

A cento anni dalla nascita del Bauhaus scuola di architettura, arte e design da cui prende vita l’omonimo movimento, Sabrina Persechino forte dei suoi studi di architettura e appassionata di moda traduce in forme, linee e colori l’essenza della scuola, quale fonte di ispirazione per la sua ultima collezione. L ‘Alta Moda della stilista risponde alla sua filosofia: fondere insieme in una connessione continua, arte, moda e architettura esattamente come è avvenuto nei saloni di Pratibus District in una performance d’eccezione accompagnata al ritmo di swing. La collezione è un imperativo a lasciare il segno: come le parole, anche gli abiti possono raccontare storie e affondare radici nella memoria.

Linee

La geometria delle linee e il razionalismo delle forme tratteggiano il minimalismo degli abiti, contraddistinti dal taglio sapiente e rigoroso dei tessuti attraverso la tecnica del laser volta a definire e modellare la silhouette. Scollature audaci donano estrema eleganza e raffinatezza ai capi. La razionalità è soltanto un’idea che imprime virtuosismi sobri e minimal in una combo perfetta con i tessuti. L’architettura è un accenno e ogni abito della collezione ne respira un po’, in un climax di raffinatezza e stile.

In rosso il capo
Capo della collezione Be_sign dalla sfilata di Altaroma

Tessuti e colori

Capo spalla e gonna in pelle dalla collezione Be_sign
Capi in Pelle dalla collezione di Sabrina Persechino

Capi dai colori decisi, non una sfumatura, o è bianco o nero, giallo o verde, rosso o magenta dipingono una silhouette morbida e delicata. In passerella tubini funzionali e sinuosi, non mancano le tute, ideali per outfit da cocktail; i capi spalla mixano tessuti di fibre naturali e jersey, acciaio e plexiglass definiscono lo studio tecnologico di ogni pezzo; cachemire e pelli incise donano leggerezza e sobrietà a capi solo in apparenza austeri e rigidi. La stilista rompe le regole geometriche per vestire una donna coraggiosa, decisa e sicura di sé che indossa abiti lineari ma stempera il loro rigore grazie all’ironia dei colori, una rilettura dello stile Bauhaus tutta contemporanea.

La collezione di Sabrina Persechino

Finale della sfilata di sabrina Persechino al Pratibus Disctrict di Altaroma

Continuate a non perdere le curiosità sulla settimana della moda romana, e sulla sostenibilità della moda etica ampiamente affronta nel corso di Altaroma

Cristiana Casciani
Con lo sguardo e il cuore sempre rivolti alla moda, che si fa arte e storia, sogno di diventare Fashion Editor. Appassionata alla storia del costume e del Made in Italy, amo tutte le forme di espressione artistica e le nuove tendenze.

One thought on “Be_sign è il segno di Sabrina Persechino

  1. Ottimi artcoli, descrizione dettagliante con uno stile unico e molto ben curato. Si vede che sei appassionata di moda.
    Continua così
    Brava 😀

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top